Home Editoriale Nulla sarà come prima

Nulla sarà come prima

L’intervista è di pochi giorni fa, da parte del canale americano di CNBC, al principe dei visionari: sto parlando di Bill Gates, che ha suscitato ondate di polemiche da parte di complottisti e negazionisti, le due nuove generazioni di individui sviluppatesi dopo il Covid. Non entro nel merito dell’intervista: ma la sintesi del grande Bill va tenuta nella massima considerazione, dandogli atto che nel 2015 fu l’unico a mettere in guardia il mondo intero dal possibile arrivo di una pandemia. Gates ritiene che il pensiero comune che istintivamente siamo portati ad avere di un “ritorno alla normalità” post-Covid, sia fuorviante.
L’esperienza Covid lascerà un’impronta fondamentale in tutte le nostre abitudini, e avrà riflessi sui budget delle aziende che continueranno a valorizzare lo smart working e le riunioni a distanza. E molte cose non “torneranno” alla normalità precedente ma ci sarà una nuova normalità. L’impatto della pandemia sui sistemi di distribuzione alimentare ha esaltato le disparità: l’analisi che trovi nella coverstory di questo numero è una sintesi brillante di quanto il Covid ha lasciato e lascerà ancora il segno.
Nulla sarà come prima. Prepariamoci a questo.
Buona Lettura

Maurizio Monti
Editore
Investors’ Magazine Italia

Social